Sa Die de sa Sardigna 28 aprile 2014

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn

Il 14 settembre 1993 il Consiglio Regionale della Sardegna istituì, fissandola nel 28 aprile, la “Giornata del popolo sardo”.

“Sa Die de sa Sardigna” ricorda ogni anno la sommossa che il 28 aprile 1794 costrinse alla fuga da Cagliari i piemontesi, portando quindi ad un autogoverno del popolo sardo.

La ricorrenza è particolarmente importante, in quanto rappresenta un momento d’unione in cui i sardi seppero far fronte comune ad una situazione di oppressione. L’augurio è che anche oggi tutta la popolazione possa collaborare unita per la rinascita dell’Isola, coi piedi piantati nella tradizione e lo sguardo rivolto al futuro.

Gli appuntamenti:

In mattinata a Cagliari si terrà la cerimonia celebrativa ufficiale, con seduta solenne del Consiglio Regionale.

Stasera al Parco della musica di Cagliari sono previste esibizioni di vari gruppi musicali, mentre nel pomeriggio, a partire dalle 16:30 si terrà nella sala della biblioteca regionale, in Viale Trieste a Cagliari, un convegno storico politico. La biblioteca, nell’occasione, sarà dedicata alla memoria dell’archeologo Giovanni Lilliu, nel centenario della sua nascita.

Martedi 29 aprile a Nuoro, alle 17:30, si terrà un convegno all’Istituto superiore etnografico della Sardegna, mentre ad Oristano, sempre alle 17:30, nei locali del comune verrà presentato il CROS, Correttore regionale ortograficu Sardu, a cura dell’Ufficio linguistico sardo.

Sa Die de sa Sardigna 28 aprile 2014 ultima modifica: 2014-04-28T17:44:46+00:00 da admin